Night line 4

Ci sono poche cose che mi ispirano (nel senso letterale di scatenare l’ispirazione) come la combinazione della notte e della musica. Se poi c’è anche un viaggio, meglio. E meglio ancora se non sto guidando, così la mente vaga più libera. Ma non capita spesso, giusto nel rientro da qualche (ormai pochi) viaggi di lavoro o, come stasera, di piacere.
Ho sempre considerato l’abbinamento fra musica e immagini una vera e propria arte. Ai bei tempi andati quando, da ggiovane, lavoravo in una radio privata mi ero fatto una cassetta mixata di brani che secondo me erano perfetti da ascoltare viaggiando in auto di notte. Di recente l’ho recuperata e portata in digitale e, con l’occasione, un po’ rinfrescata. Ma ormai, pur considerandola bellissima, la conosco a memoria. Sarebbe il caso di farne una nuova.
Qualcuno vuole consigliare qualche canzone per Night Line 2? I suggerimenti sono graditissimi! :-)

Ecco la playlist della mia Night Line (versione aggiornata, diciamo 2.0):

Glenn Frey – You belong to the city
Lionel Richie – Running with the night
Talking Heads – The lady don’t mind
Steve Miller Band – I want to make the world turn around
Enzo Avitabile – Soul express
Bronski Beat – Love and money
Shivaree – Goodnight moon
Bruce Springsteen – I’m on fire
Joe Jackson – Steppin’ out
Eurythmics – This city never sleeps
Phil Collins – In the air tonight
Chris Isaak – Wicked game
Commodores – Nightshift
Phoenix- If I ever feel better
William Pitt – City lights
Garland Jeffries – Hail hail rock’n’roll
Kim Larsen – Rock’n’roll city
Valerie Dore – The night
Wham! – Nothing looks the same in the light

4 thoughts on “Night line

  1. Reply Massimo mar 10,2013 22:31

    Nelle mie playlist “notturne” non mancava mai uno di questi tre pezzi di Tom Waits:
    – Downtown Train
    – Somewhere
    – Blue Valentine

  2. Reply Mauro mar 11,2013 18:21

    Ecco, caricarla su Spotify è una cosa che dal tablet non riuscivo a fare. Grazieggiò!

    …anche se adesso figura come tua… 😉

  3. Reply serenissima apr 24,2013 08:09

    Secondo me in una night-playlist non può mancare Roxanne nella versione di George Michael

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: