7 su 10

Stasera rientrando dal lavoro, nei cinque minuti di ascolto che la lunghezza del tragitto mi consente (è vero, sono fortunato perchè lavoro vicino a casa, ma il blog mica si chiama così a caso), alla radio stavano proponendo un sondaggio che faceva più o meno così: “Ma se il vostro cantante/attore/personaggio preferito si esponesse politicamente ...

Chi tocca muore 1

E così “Il Giornale” l’ha fatto ancora. La simpatica usanza di attaccare frontalmente chi ha osato mettersi contro il capo è stata scientificamente applicata di nuovo, stavolta contro Ilda Boccassini – intuisco perchè probabilmente colpevole di essere stata troppe volte a capo di inchieste nei riguardi del capo. Il titolo scelto per l’occasione è stato ...

Un nuovo inizio

Bellissimo. Dal blog di Luca De Biase.

Pausa caffè

Amara discussione oggi in pausa caffè – nessuna relazione con il numero di palle di zucchero selezionate nel distributore automatico – sul ricambio generazionale e sulla situazione italiana. Ormai lo sappiamo che il ricambio generazionale nella gestione del potere all’estero è una realtà. Obama (classe 1961) è la punta dell’iceberg, ma volendo uno potrebbe ricordare ...

Del perchè l’Italia non ha più speranze #2

Beppe Severgnini, su corriere.it di oggi.

Aguzzate la vista 1

Negli Stati Uniti, Barack Obama studia la possibilità di offrire incarichi di governo anche agli avversari sconfitti, perfino del partito avversario. In Italia, Renato Brunetta dice “[...] I fannulloni, che spesso stanno a sinistra”.

Yes, we can!

Con un po’ di ritardo, ma sono finalmente riuscito a vedere i discorsi di McCain ed Obama al termine delle elezioni, e mentirei se dicessi che non ne sono rimasto colpito. Colpito da John McCain, da questo vecchio combattente che zittisce i boo dei suoi sostenitori per riconoscere la sconfitta, prendersi le sue colpe ed ...

OBAMA! 1

Oggi è un giorno importante: Barack Obama è il nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America. Una vittoria molto netta, come dicevano i pronostici che nessuno voleva prendere sul serio, forse anche per scaramanzia. Guardando la mappa degli stati rossi e blu colpisce come Obama abbia vinto ad est e ad ovest, lasciando a McCain il ...

Change. We can believe in.

Ho appena finito di vedere il video che Barack Obama ha mandato in onda l’altra sera su tutte le televisioni USA. È lungo, dura quasi mezz’ora, è ovviamente tutto in inglese e non credo esistano sottotitoli, ma secondo me va visto: grazie a YouTube, lo trovate qui. Non sto qui a dare opinioni, a parte ...

Approvato 1

Come era ampiamente preventivabile, il decreto Gelmini è diventato legge. Il modo con cui ciò è avvenuto è la parte peggiore di tutta questa storia. E considerando quante perplessità ci sono sulla sostanza della nuova legge, tutta la storia è parecchio brutta. Da quando in qua in un paese civile una riforma della scuola – ...