Lego 1

Mio figlio ormai ha 4 anni (passa il tempo, eh?). E, da un po’ di tempo a questa parte, una delle sue cose preferite è giocare con i Lego.
La sera, quando torno dal lavoro, è quasi sempre lì che mi aspetta per giocare con i Lego, per quello che probabilmente è il momento migliore della giornata. Per me, ovviamente.
Noto le differenze che da un po’ di tempo a questa parte ha nell’approccio con i mattoncini. Mi accorgo delle abilità che sta acquisendo e di come ormai preferisca improvvisare e costruire le cose più improbabili piuttosto che seguire i disegni delle scatole e copiarli (beh, più o meno…) come faceva fino a qualche mese fa.
Invece adesso va d’istinto, afferra pezzi di forme diverse e li assembla nel modo che la fantasia gli suggerisce, seguendo chissà quale disegno che ha in testa e forgiando costruzioni sbilenche che sfidano le leggi della fisica. E io, mentre lo guardo costruire torri sbilenche e tavoli con gambe più corte che non hanno nessuna probabilità di resistere in equilibrio, sono tentato di fermarlo, e di dirgli come deve fare. Ma poi penso: e come glielo spiego che quell’affare non sta in piedi? Mica posso dirgli che la perpendicolare del baricentro deve cadere entro il piano d’appoggio…
Che c’azzeccano le leggi della fisica con la fantasia di un bambino? Boh, probabilmente nulla. E io chi sono per cercare di far collimare le due cose? Nessuno. Anzi, a ben guardare, sono un papà che si gode il momento migliore della sua giornata.
Per la fisica, c’è tempo… 😉

One comment on “Lego

  1. Reply dedioste dic 6,2007 11:26

    Già 4 anni?!?! E io che mi ricordo che mi passavi la tua prima foto con lui in braccio via mIRC come se fosse ieri…

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: