Sentirsi vecchi in trenta secondi 3

Conversazione in ufficio con il collega di 23 anni:

Lui: “Dovresti vedere la collezione di LCD che mi ha dato un mio amico”
Io: “…”
L: “Sì, lui ne ha un sacco, non li ascolta neanche più così me li ha passati”
I: “Scusa, ma… collezione di cosa?”
L: “Di LCD… com’è che si chiamano quei cosi vecchi… i vinile?”
I: “…ellepi…”
L: “Ecco, sì, LP”

3 thoughts on “Sentirsi vecchi in trenta secondi

  1. Reply Giovanni Feb 15,2010 16:10

    Sissio, pensa che mia nipote di dieci anni non ha mai visto il negativo di una fotografia, solo digitale.

  2. Reply Marco Feb 15,2010 17:10

    Pensa che mio figlio ha sempre visto l’Inter vincere sempre il campionato 🙂 E ho detto tutto…

  3. Reply Serenissima Feb 17,2010 12:11

    Un individuo, nel momento in cui pensa “LCD” dovrebbe istantaneamente chiedersi cosa vuol dire; ma se gli è uscito dalla bocca intendendo cose che nulla hanno a che vedere con gli schermi televisivi, significa che ha saltato allegramente questa semplice ma fondamentale analisi.
    A seguito di questa grave colpa del collega, la sentenza finale non può che essere di feroce condanna da estendere a tutto il mondo che gli gravita intorno: retrocessione nella carriera lavorativa (chissà quante altre cazzate dirà in una giornata!); nella vita personale (non merita un amico che gli presta una collezione di preziosi LP (…anche se è umanamente impossibile che un collezionista dia la propria collezione a chiunque!)
    A “morte” i pressapochisti e coloro che usano le parole senza conoscerne il significato!
    Senza pietà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: